Per info e ordini Telefono Chefline.it +39 049 5342967 Whatsapp Chefline.it +39 366 8630408
spedizioni gratuite con Chefline.it
SPEDIZIONI GRATUITE
in Italia per ordini superiori a € 199,0 + IVA (isole, estero e zone disagiate escluse)

Fry Top Per Ristorazione

 

Chefline offre una vasta gamma di fry top elettrici e fry top a gas di alta qualità italiana! Potrai scegliere tra piastre fry top lisce e/o rigate con piano in acciaio oppure lisce e rivestite in cromo duro (hard chrome) disponibili sia in versione da banco che su mobile. Approfitta dei prezzi competitivi di Chefline! Avrai a disposizione attrezzature nuove a un prezzo di poco superiore a quello dell’usato!

 

Fry Top Professionali: Domande Frequenti.

Cos’è il fry top, a cosa serve e come si usa?

 Il fry top è una piastra liscia e/o rigata priva di fori utilizzata per cuocere a temperature elevate alimenti come carne, pesce e verdure.

La cottura su fry top sarà “a contatto” posizionando gli alimenti sulla piastra anche senza l’utilizzo di olio.

Tutti i fry top sono leggermente inclinati verso l’operatore per favorire la colatura sulla canaletta del grasso, che fluirà in un cassettino di recupero attraverso un ampio foro di scarico.

Come si pulisce il fry top?

Per la pulizia si consiglia di accendere il frytop, tappare il foro sbarazzo, riempire la superficie del piano con acqua, grattare la superficie con spazzole di acciaio, svuotare la vasca e togliere i residui tramite un panno. Nelle versioni in acciaio, dopo la pulizia è sempre consigliato aggiungere un filo d’olio sulla superficie per evitare la formazione di ruggine e per fare in modo che il piano rimanga sempre lucido.

Per i fry top in hard chrome è sufficiente passare la superficie del piano cottura con un panno.

Qual è il materiale utilizzato per le piastre frytop professionali di Chefline?

La maggior parte dei fry top di marchio Chefline sono fabbricati con piastre in acciaio e sono disponibili nella versione liscia e/o rigata. L’acciaio permette un’alta tenuta termica e la distribuzione omogenea del calore sul piano.

Su Chefline potrai trovare anche fry top in cromo duro (hard chrome) con piastra liscia sia nella versione a gas che in quella elettrica.

Fry top liscio o rigato: quale scegliere?

Il fry top con piastra liscia in acciaio o in cromo duro (hard chrome) è adatto per la cottura di tutti gli alimenti, anche i più delicati come il pesce, ed è il più pratico e rapido da pulire.

La versione rigata viene invece principalmente impiegata al fine di lasciare sul prodotto l’effetto ottico della rigatura.

Frytop a gas

La piastra in acciaio sarà riscaldata da bruciatori posizionati sotto il piano.

Novità 2018: la quantità dei bruciatori è stata raddoppiata per favorire una maggiore produzione e lo scambio uniforme del calore.

Nei frytop a gas con piastra in acciaio sarà possibile regolare la temperatura da 100°C a oltre 300°C utilizzando anche valori intermedi.

Nelle versioni hard chrome la temperatura massima raggiungibile sarà invece 280°C perché oltre questa soglia si rischia di danneggiare il trattamento al cromo.

Frytop Elettrici

Per quanto riguarda i frytop elettrici, lo scambio di calore avviene attraverso resistenze in acciaio INCOLOY posizionate sotto la piastra. Utilizzando una manopola frontale, potrai regolare la temperatura con precisione dai 50°C ai 270°C.

La cappa di aspirazione è obbligatoria per i frytop?

L’utilizzo della cappa di aspirazione è obbligatorio solo per i frytop a gas. Nel caso di frytop elettrici non vi è alcun obbligo di installazione dell’aspiratore, anche se il suo utilizzo è consigliato al fine di ridurre gli odori di cottura. É necessario comunque informarsi presso l’azienda sanitaria locale (ASL) del proprio territorio.

Quali sono i modelli di fry top più venduti?

Il fry top a gas su mobile con piastra doppia liscia-rigata profondità 70 cm è ideale per i ristoranti grazie alla sua versatilità e la possibilità di associare la piastra liscia a quella rigata.

Il fry top a gas da banco con piastra doppia liscia profondità 70 cm è la versione più popolare nell’ambito dello street food e delle paninoteche ambulanti perché facile da trasportare.

Qual è la differenza tra fry top, griglia a pietra lavica e griglia ad acqua?

Il frytop è pratico perché la cottura avviene su un piano chiuso sigillato. La griglia a pietra lavica, nelle versioni a gas, garantisce una cottura naturale dando alla carne l’aroma affumicato tipico della cottura alla brace anche se è più soggetta a fumo e fiamme. Nella griglia ad acqua il grasso cola sull’acqua invece che sulla fiamma evitando così che grosse quantità di fumo e fiamme si generino.

Qual è la differenza tra frytop e teppanyaki?

Il piano di cottura del frytop è leggermente inclinato per favorire la colatura del grasso di cottura; è solitamente più piccolo del teppanyaki e utilizzato nelle cucine professionali tradizionali.

La piastra cottura teppanyaki, usata nelle cucine etniche, è completamente piana perché la cottura etnica non presenta il problema della colatura di grassi; la cottura avviene sulla parte centrale della piastra mentre i lati hanno temperature inferiori e si utilizzano per mantenere caldo il prodotto.


Vai al
carrello